lunedì 6 novembre 2006

Guai ai vinti!

Saddam Hussein è condannato a morte.

Stupidaggine su stupidaggine, finiremo per pagarla cara.

L'Occidente si difende con i principi dell'Occidente, non con la barbarie.

E poi attenti signori politici, la ruota della storia a volte gira, i crimini, volendo, li si ritrova negli armadi di tutti.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

nemmeno io sono d'accordo con la pena di morte, sono d'accordo con quel che dici. cristina

ciccio ha detto...

stai forse pensando alla coda di paglia dei tuoi amichetti sionisti?
in effetti le analogie con saddam sono evidenti. anche i vari olmert, sharon e peretz sono i fantocci degli americani, esattamente come lo è stato saddam. in futuro potrebbe far comodo a molti condannarli alla forca per tappare loro la bocca sui crimini pianificati a tavolino insieme alla cricca del pentagono.

ciccio ha detto...

intanto, tra una beit hanoun e un'altra, avigdor liebermann rilascia le sue dichiarazioni sulla nuova strategia ebraica per sbarazzarsi del problema palestinese. e l'europa sta a guardare, attenta a che non si sviluppi un nuovo antisemitismo. come se questo fosse il problema. o lo fosse mai stato.