giovedì 13 luglio 2006

Finirla...

Sono d'accordo: e' ora di finirla. E' ora di riconoscersi reciprocamente, di sedersi e di parlare. Come sanno fare le persone con la testa sulle spalle.

E chi non lo fa, in Israele o in Palestina si porta sulle spalle il peso di una terribile responsabilita'.

Libera nos Domine.

3 commenti:

ciccio ha detto...

non mi sembra che imporre il blocco navale, aereo e territoriale sul libano sia una forma di negoziato apprezzabile. peraltro, poco prima il rapimento del famoso caporale, hamas aveva firmato un documento in cui riconosceva indirettamente il diritto di esistere di israele, gesto subito dismesso dal governo israeliano come atto di propaganda. tanto quelli sono solo "terroristi".
la verita' e' che israele non ha alcuna intenzione di entrare in un serio negoziato con i palestinesi. israele non riconosce l'esistenza di alcun interlocutore palestinese. ai tempi di oslo si era stabilito: terra in cambio di sicurezza. c'e' stata tanta sicurezza, ma ben poca terra. sotto il regno di rabin e di peres il numero di insediamenti illegali nei territori è raddoppiato.

ciccio ha detto...

bisogna smetterla di utilizzare la logica di "esperimento": tutto quello che va bene per israele, va bene anche per noi. si tratta della logica dello struzzo. nessun paese al mondo ha il diritto di scatenare una guerra di aggressione sproporzionata e con un numero di forze cosi' elevato da far sospettare un'operazione non improvvisata, ma predisposta da tempo. siamo intervenuti, a vanvera, in kossovo. mi cheido perche' nessuno intervenga in israele.

Gef ha detto...

In the day and age where people are so secretive I really appreciate you sharing your true thoughts.
Regards

Sean Cody