martedì 16 maggio 2006

panem et circensem

La vendetta dell’uomo massa. Autoinflitta.

Tifosi storditi dal colpo festeggiano con malinconia nelle strade. Altri tifosi non hanno neanche la forza d’inerzia per celebrare.

E tutti, tutti, anche quelli “colti”, anche quelli di altre squadre, anche quelli che potrebbero sentirsi giusti e vittime, sono storditi.

Era una barca giocattolo, forse fatta piegando un foglio di quaderno, ma galleggiava in qualche modo. Galleggiava a sufficienza per tenere a galla le loro illusioni leggere. E per farli viaggiare un po’.

Ma adesso no. La carta si è sciolta. La barchetta ha un buco a prua ed affonderà.

Adesso il solo fatto di entrare in uno stadio sarà un vizio, una dichiarazione pubblica di estrema stupidità.

Alle erbacce tutti i loro miliardi. Una volta per tutte.

2 commenti:

paola ha detto...

E' vero, non contano solo i sentimenti. E il tuo blog lo dimostra. Ma il tuo bolg è commentato per la maggior parte da donne.....chissà perchè!!! (e lo conferma il fatto che non ci sono ancora commenti specifici su questo ultimo post relativo al calcio
Caro Ciccio: siamo riusciti a farti parlare per un attimo di un argomento diverso....e sei una piacevole conferma

ciccio ha detto...

piacevole? bbbrrr...