sabato 3 dicembre 2016

Suspiria De Profundis

Nuova ondata di pessimismo in un ottimista di natura. Nuova sensazione crescente di disastro.

I miei fratelli esseri umani mi appaiono più miseri e più in pericolo di prima. E anche un po' più senza sale in zucca.

Sono più vecchio. Sto meno bene. Ho visto nuove debolezze nel mio prossimo e in me. Qualcuno mi ha davvero sorpreso (e deluso). Per questo, forse sono io che vedo scuro.

Ma un mondo che mi sembrava retto dalla ragione che, pur a fatica, governava le acque turbinanti del fanatismo, mi sembra adesso un'alluvione in cui i frammenti della ragione sconfitta vengono trascinati qua e la dal fiume in piena.

Mi viene da pensare che per fortuna è dicembre. Ancora un dodicesimo di pena per un anno in cui le cose si mettono male.

E poi? Speriamo nel 2017?

In altri anni lo stordimento della ragione ha creato un cataclisma senza precedenti nella storia dell'umanità: si stimano 187.000.000 di morti ammazzati nel XX Secolo. piu di 100.000.000 nella guerra dei dei Trent'anni 1914-1945. Diecimila morti ammazzati al giorno...

Poi è ritornato l'ottimismo e l'illusione del progresso. Addirittura l'illusione che potessimo costruire la Giustizia Sociale per tutti gli uomini. E qualcosa di importante si è fatto.

Ma adesso... come andrebbe il 2017 se seduti al tavolo dove si prendono le decisioni ci fossero Donald Trump, Marine Le Pen, Boris Johnson e Beppe Grillo?

Nessun commento: