domenica 28 ottobre 2007

Monadi

A casa, già pronto a ripartire. Pretendo di essere ottimista e sono preoccupato e stanco.
Abbiamo deciso di demolire la macchina. Ripararla costa 5000 dollari, forse ne vale la pena ma i dollari non ci sono. Resta la vecchia macchina di Esmeralda che in città può essere sufficiente ed ho aggiustato le biciclette di casa. E poi adesso sono ad Exmouth in barca e la mia macchina per un po’ non serve.
Esmeralda è più ottimista adesso che ci siamo visti e riconfermati molte cose che a distanza si dicono male. Speranza germoglia ed ha compiuto undici mesi. Mi manca quando sono via.
Federico mi manca anche lui, quando sono via e quando sono qui. È uscito venerdì e non è ancora tornato. ed io sto per ripartire e sono scontento.
Tra quattro ore prendo il volo per Exmouth e già domani mattina riprendo il mare. Altri dieci giorni senza internet e forse senza telefono.
Solo come una monade a vivere un’avventura tutta interna alla mia testa. Pochi contatti. Poche notizie. Pazienza, pazienza e ancora pazienza. È questo il modo di essere liberi e forti? O non piuttosto la strada che mi metterà in ginocchio?

5 commenti:

cristina ha detto...

Non so se diventerai più libero e più forte, comincio a pensare che tutte queste avventure potrai farle per un periodo più o meno lungo ma non la vedo una prospettiva per un futuro. Forse era meglio Venezia.
Buon viaggio comunque

Anonimo ha detto...

Buon viaggio anche da parte mia. Tieni duro, però in qualche modo condivido l'opinione di Cristina.
Tua cugina "parmigiana"

Effe ha detto...

Tutto questo ha un fascino terribile e difficile.
Non è in questa vita, che ti aspettava Venezia.
(se solo si potessero scegliere vita e motori delle navi in buone condizioni, entrambe)

Anonimo ha detto...

ciao fratellino...
ciò che sembra accompagnarci nella vita è un bisogno elementare di essere sempre altrove....
ogni luogo ci appartiene ma non gli apparteniamo...
io a mio modo ti accompagno in questa scelta difficile ma ricordandoti sempre che nessuna strada è priva di bivi...
a volte vorrei tu decidessi di ritornare in Italia... almeno per un pò... per finire sti benedetti anni, per coccolare la mia nipotina, per ritrovarti accanto...
mi manchi frere... un bacio grande

Dona ha detto...

Sono passata di qui per caso e ho letto, molto... su tutte una cosa mi ha colpito: il titolo di questo post... in breve cio' che senti?
per tutti arriva il momento in cui si scorge una luce e in quel momento si e' pronti per essere da lei guidati.
Leggero' ancora
Dona