sabato 27 gennaio 2007

Voglie

Non farò una vita controvoglia.
Me lo ha detto mio figlio, ed io sono stato zitto.
Eh sì... non saprei essere più sintetico. Non saprei insegnarglielo meglio. Purché poi non siano solo parole, perché la vita tende ad essere così: più complicata di quello che credevamo.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi fa un pò strano vedere tutti questi cambiamenti rispetto al Vittore di prima della nascita di Speranza. Spero che questa vita controvoglia che hai intrappreso non riguardi anche lei, i figli anche se piccoli sanno quando sono controvolia, io lo so. Ma non credo, spero non sia il tuo caso! Cosa ti succede????? Prima questo "blocco dello scrittore" e poi questo pessimismo.... ci preoccupiamo!!! Forza la vita non è facile per nessuno!

cristina ha detto...

Questo è per te un momento di novità, di transizione... dai resisti!!! Cristina

Vittore ha detto...

No, no, no... :-)
Non preoccuparti Cristina, era un tema etico. E solo che sono come mio figlio, a noi fare le cose controvoglia non piace mica molto.
Anzi, sono inopinatamente felice. E non c'e nulla che faccio con piu' voglia che sentire il profumo di Speranza.
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Non piace a nessuno fare le cose controvoglia.. il profumo dei bebè è meraviglioso, goditi tutto questo perchè passa in un attimo. Ti abbraccio