lunedì 23 gennaio 2006

Anche il ponte?

Anche il ponte? Ma cosa c'entrano le bandierine arcobaleno? E quelli della Val di Susa?
Tutti contro le infrastrutture... fa così chic... Salvo che poi in Sicilia ci andiamo tutti in aereo perché il treno è lentissimo e bisogna anche prendere la barca. Non vedo il vantaggio ecologico. O devono magari decidere quelli del quartiere dove sbocca il ponte?
A proposito di alternativi per forza: oggi a Fremantle, noto centro intellettual-alternativo del Western Australia e mia casa provvisoria di elezione, c'era un Mercedes enorme con attaccato al lunotto posteriore un adesivo con su scritto: "Perché invece non vai in bicicletta?"
Grande idea... perché non ci vai tu?

2 commenti:

Effe ha detto...

Bella la nuova casa, ha un sapor di pergamena e di carta nautica.
Per il Ponte, se io fossi un isolano non vorrei diventare qualcosa di diverso.
A parte le motivazioni psicologiche, c'è da dire che la Sicilia avrebbe davvero bisogno di investimenti urgenti, ma mica per il ponte.
Per i siciliani, quella è l'ultima delle priorità (e quindi è una non-priorità)

Elisa ha detto...

potrei cominciare con l'impatto ambientale: - milioni di pesci che muoiono perchè ad es. si orientano con la luce che il cemento gli toglierebbe; - livello dell'acqua che si alza notevolmente e fa sparire le nostre spiagge (è già successo dopo la costruzione di un porto). potrei proseguire col risparmio: - economico, miliardi buttati per un'opera che verrà terminata fra 30 anni e non si sa come starà in piedi (un ponte del genere non lo hanno mai fatto neanche i cinesi...) ne se i soldi basteranno; - di tempo: si passerà in mezz'ora un quarto d'ora lo stretto per poi impiegarci 6 ore per fare 200 km in treno. e poi dire che ne i calabresi ne i siciliani lo vogliono. e che la mafia siciliana e calabrese ci prospererà sopra (e questo va a vantaggio loro, quindi meglio farlo) e che noi in sicilia abbiamo un solo binario dal quale passano 3 treni al giorno, una sola autostrada che va da catania a palermo, mentre la siracusa-gela è stata mollata lì a pezzettini... perchè dicono che fanno qualcosa per gli italiani quando poi non chiedono agli italiani di che cosa hanno bisogno? quel ponte non fa comodo a nessuno: primo perchè anche col ponte il treno ci starebbe 11 ore per fare roma-siracusa e costa di più dell'aereo che ci sta un'ora; secondo, perchè con gli stessi soldi (che fra l'altro non ci sono) potrebbero finire l'autostrada e farci quanto meno un'altro binario; terzo, prima di pensare al ponte perchè non risolviamo il problema mafia e il problema disoccupazione che mi sembrano un po' più importanti. forse però a qualcuno questo ponte fa comodo: ai politici che insieme ai mafiosi ci fanno su soldi. elisa PS: perdona la lunghezza ma il tema mi tocca...