venerdì 10 luglio 2009

La sostanza dei sogni, si sa, e' sottile.
Eppure questo sogno che mi ha risvegliato nella notte era vivo come la vita e mi ha lasciato con il corpo teso e la sorpresa di essermi risvegliato in questa cabina stretta ed umida, con la testa ed il cuore pieni di un passato cosi' lontano che quasi non sembra piu' vero.

2 commenti:

cristina ha detto...

eppure anche se così lontano è vero, come vere sono le persone che hai incontrato, conosciuto e forse anche amato. ti abbraccio caro "capo".

Vittore ha detto...

E' vero Cristina... cara Cristina