domenica 12 febbraio 2006

Libertà

Io so leggere? Grazie per il complimento. Ma vedi... il fatto è che il commento che ti è piaciuto così poco, pare proprio uscito dalla mia penna. Sono d'accordo. E' moderato, di buon senso, va al punto del problema, dei limiti oltre al quale il gioco diventa inaccettabile.
Nello specifico, Paolo di Tarso sarà anche peggio di Maometto per quanto riguarda le donne, ma appunto non è che lo prendiamo alla lettera. Nessuno, neanche mia mamma che è una signora un po' all'antica per certe cose o mio papà che è MOLTO all'antica. La critica del testo, anche del testo sacro, ha vaccinato la cultura occidentale dagli estremismi della morale che si fa politica, o dell'adesione alla lettera del testo sacro non storicizzato che purtroppo sono presenti e diffusissimi nelle culture mussulmane: al plurale, perché non possiamo fare di tutte le erbe un fascio, e come segnale di speranza.


Oddio... vaccinazione non significa mica che non ci sono i germi. Ma sembra che a fatica ci abbiamo fatto gli anticorpi. Almeno speriamo... a volte leggendo certi blog sembra di no.
In questi giorni si leggono in rete commenti violentemente antimussulmani. Sono sgradevoli ed irritanti, come tutti i commenti da bar che si fanno su temi delicati che prendono ciclicamente la nostra attenzione. Ma in questi giorni l'Islam sta scoprendo una faccia un po' nuova e nemica della libertà. Sta dimostrando che non capisce e non rispetta le cose che per noi sono fondamentali, al di là del potere e del petrolio. Non possiamo non fare i conti con quello che succede.

Oh, dimenticavo... la vignetta viene da http://www.filibustercartoons.com/

1 commento:

Elle ha detto...

La cosa che più non mi piace e su cui non mi trovo affatto d'accordo è che si debba per forza mettere le idee politiche dietro ad argomenti che di politico hanno davvero poco. Quello che stiamo passando adesso secondo me si lega solo ed esclusivamente a quello che di solito si chiama buon senso e vivere civile. Il diritto alla cittadinanza ed la coesistenza pacifica dei popoli è una cosa troppo delicata, e noi adesso stiamo toccando con mano cosa signifca vivere nell'intolleranza.
Hai ragione tu quando dici che è il non capire e il non portare rispetto per quel che è fondamentale che distrugge quello che di buono si cerca di costruire.
sempre saggio :)
un bacio